fbpx

Fondo di garanzia per PMI culturali e creative: accordo da 300 milioni

Il prossimo 18 ottobre il Creative Europe Desk Italia ospiterà a Roma un evento dedicato al Fondo di garanzia per le industrie culturali e creative. Un’occasione da non perdere per capire meglio quali sono i requisiti e le modalità di accesso a questo strumento finanziario dell’UE.

E’ di poche settimane fa, infatti, la notizia dell’accordo da 300 milioni di euro siglato tra il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) e la Cassa Depositi e Prestiti (CDP) per favorire l’accesso al credito a 3500 imprese italiane attive nei settori culturale e creativo, nell’ambito del fondo di garanzia del programma UE Europa Creativa.

Si tratta dell’operazione più rilevante in termini di accesso al credito mai realizzata all’interno di questo programma di finanziamento.

 

guida all'europrogettazione Prodos Academy

 

Perché un fondo di garanzia?

Il Fondo di Garanzia – lanciato il 30 Giugno 2016 dalla Commissione europea – mira a rafforzare la capacità finanziaria e la competitività dei settori culturali e creativi e agisce in qualità di assicurazione per gli intermediari finanziari (banche) che investono in questo settore.

L’industria cultura e creativa in Europa rappresenta quasi il 4% del PIL ed è un grande catalizzatore di idee e innovazione, con oltre 7 milioni di occupati. Le imprese che vi operano, tuttavia, hanno difficoltà ad accedere ai finanziamenti per diversi motivi, tra cui la natura immateriale delle loro attività, le dimensioni ridotte del mercato e l’incertezza della domanda.

L’iniziativa prevede la concessione di nuovi finanziamenti alle imprese operative in numerosi settori, tra i quali cinema, televisione, editoria e architettura. Le proiezioni indicano che saranno circa 900 le imprese che nei prossimi 6 mesi potranno accedere a questi finanziamenti garantiti.

 

Quali imprese possono accedere al fondo di garanzia?

Le piccole e medie imprese attive nei settori culturali e creativi che hanno la sede legale in uno Stato membro dell’Unione europea, Islanda e Norvegia.

 

Come richiedere un finanziamento al fondo di garanzia?

Se sei una piccola e media impresa del settore culturale e creativo devi rivolgerti alla tua banca o al tuo Confidi. Saranno loro a richiedere l’intervento del Fondo di garanzia, il cui esito viene comunicato mediamente entro una settimana lavorativa.

Se sei un intermediario finanziario, puoi fare domanda tramite la call for expression of interest, che rimarrà aperta fino al 30 Settembre 2020.

 

FONDI-EUROPEI-CULTURA-PRODOS-ACADEMY

 

Leggi anche:

Quanto è stato utile questo contenuto?

0 / 5. 0

La redazione di Prodos Academyhttps://www.prodosacademy.com/
Prodos Academy è la piattaforma didattica per la formazione e l’aggiornamento nel settore dell’europrogettazione. Nata nel 2016 dalla sinergia tra Prodos Consulting e Obiettivo Europa, è il frutto del lavoro di professionisti con esperienza pluridecennale in finanziamenti europei e formazione, pronti a condividere con te passione e competenza.

I nostri eBook gratuiti

I nostri corsi di formazione online
FORMAZIONE