fbpx

Europa Creativa 2018: prendi spunto dai vincitori!

1,632FansMi piace
67FollowerSegui

Europa Creativa è il programma di finanziamento dell’UE dedicato al settore audiovisivoculturale e creativo. Incoraggia le organizzazioni a operare internazionalmente, a raggiungere nuovi pubblici e a integrare l’arte e la cultura con il digitale, contribuendo in questo modo a salvaguardare la diversità culturale e linguistica dell’UE.

Sono da poco usciti i risultati del bando 2018 che ha visto l’Italia tra i paesi più partecipi. Non potevamo fare a meno di raccontarvi come è andata: il monitoraggio e lo studio dei progetti finanziati sono il punto di partenza per ogni approccio di progettazione che si rispetti perché si può imparare molto da chi ha già vinto e soprattutto possono nascere sinergie interessanti.

Budget e rendicontazione dei progetti europei (1)

Ma cominciamo dal principio.

Qual è stato il tasso di successo di questa call?

Sono stati presentati in totale 364 progetti: 300 su piccola scala e 64 su larga scala. Di quelli su piccola scala, 87 hanno ottenuto il finanziamento, mentre per quanto riguarda quelli su larga scala i selezionati sono stati 19, per un totale di 106 progetti finanziati.

Questo significa che è stato finanziato grosso modo il 30 % dei progetti proposti.

E l’Italia?

E’ il Paese con il più alto tasso di partecipazione: 51 proposte per i progetti di piccola scala e 8 per i progetti su larga scala. Questo solo per quanto riguarda le proposte con capofila italiani, ma considerando la partecipazione dell’Italia a progetti aventi come capofila organizzazioni di altri paesi, i numeri aumentano.

  • Per i progetti di piccola scala sono 166 le organizzazioni italiane coinvolte nelle proposte presentate e 51 quelle coinvolte in progetti selezionati (come partner o come leader).
  • Per i progetti di larga scala sono 69 quelle coinvolte nelle proposte e 12 quelle coinvolte in progetti effettivamente finanziati.

Ad ogni modo, i progetti vinti dall’Italia come capofila sono in totale 14: 12 su piccola scala e 2 su larga scala, per un totale di quasi 4 milioni di euro di finanziamento (2.249.514 € in totale su piccola scala e 1.742.479 € per progetti su larga scala).

In sostanza, il tasso di successo dell’Italia è di circa il 4% sul totale delle proposte presentate e del 13% sui progetti vincitori. Siete curiosi di sapere quali sono?

Ecco di seguito la lista e il relativo finanziamento:

Progetti di piccola scala

  1. MUS.NET MUSeum NETwork della Provincia di Padova (195.178,00 €)
  2. GENIUS LOCI – performing arts between heritage and future della Società cooperativa Eufonia (200.000 €)
  3. DanceME UP dell’Associazione culturale Perypezye Urbane (200.000 €)
  4. TRAINART – Building new skills for innovative business models in the performing arts sector di Consorzio Marche spettacolo (198.796 €)
  5. Intimate Bridges di APS Residenza Idra – Independent Drama (197.990 €)
  6. REgeneration of disused Industrial Sites through Creativity in Europe del Comune di Santo Stefano di Magra (198.000 €)
  7. Free man Walking – theatre as a tool for detainees’ integration di Teatro dei Venti A.P.S (199.506 €)
  8. PUPPETS & DESIGN di C.T.A. Soc. Coop. a r.l  (200.000 €)
  9. OPening cultural HERitage to communities during the central-Italy post-earthquAke long-term restoration process: digital technologies and new competencies for cultural professionals del Segretariato Regionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per le Marche (200.000 €)
  10. NuFolk Global Connections dell’Associazione culturale DARSHAN (104.040 €)
  11. HERIT-US INTERACTIVE PLATFORM FOR CULTURAL ACCESS di Palazzo Spinelli per l’Arte e il Restauro (156.004 €)
  12. MAREMURO – MEERMAUER – DETMUR di L’altra soc. coop. O.N.L.U.S. (200.000 €)

Progetti di larga scala

  1. Inclusive Theater(S) di ATER Associazione Teatrale Emilia Romagna (294.479 €)
  2. Art BEyond PARTicipation. Towards a better understanding of the entanglements between power, politics, place and publics in arts practice di Santarcangelo dei Teatri (1.448.000 €)

Database Europa creativa

Ci teniamo, infine, a ricordarvi che esiste un database dei progetti della Commissione Europea per il programma Europa Creativa.

Contiene le descrizioni di tutti i progetti finanziati nell’ambito del sottoprogramma CULTURA e alcuni dei progetti finanziati nell’ambito del sottoprogramma MEDIA, comprese le informazioni di contatto delle organizzazioni coinvolte, i risultati dei progetti terminati e i link ai siti Web.

In verde e in giallo troverete evidenziati i casi di successo e le best practice in termini di rilevanza politica, potenziale di comunicazione, impatto e progettazione.

Inoltre, utilizzando le opzioni di ricerca avanzata è possibile trovare i progetti finanziati in ambiti specifici: uno strumento utile per ispirarsi e trovare partner rilevanti nel settore che maggiormente ci interessa.

Leggi anche:

Quanto è stato utile questo contenuto?

/ 5.

La redazione di Prodos Academy
La redazione di Prodos Academyhttps://www.prodosacademy.com/
Prodos Academy è la piattaforma didattica per la formazione e l’aggiornamento nel settore dell’europrogettazione. Nata nel 2016 dalla sinergia tra Prodos Consulting e Obiettivo Europa, è il frutto del lavoro di professionisti con esperienza pluridecennale in finanziamenti europei e formazione, pronti a condividere con te passione e competenza.

Naviga tra le categorie

Hai bisogno di assistenza per scrivere un progetto?

Contatta gli esperti di Prodos Consulting.

IMPARA a scrivere un Progetto Erasmus+

Azione Chiave 2 - Partenariato Strategico
1) Guida pratica con i 5 step fondamentali
2) Consultabile quando e dove vuoi 
3) Gli errori da non commettere!
4) Le basi per un project management di successo
 
SCARICA LA GUIDA
close-link
Tecniche di progettazione, news, promozioni, eventi. Tutto nella nostra newsletter mensile.
Iscriviti
close-image