fbpx

Erasmus+ 2020 KA2 – Partenariato Strategico: come scrivere un progetto | Guida Pratica

1,654FansMi piace
71FollowerSegui

In occasione della European Vocational Skills Week, l’INAPP (Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche) ha organizzato un INFODAY sul nuovo bando Erasmus Plus 2020 con un focus sull’ambito Istruzione e Formazione Professionale e sulla Key Action 2 Partenariato Strategico.

Prodos, ovviamente, era presente all’evento! Siete pronti a leggere tutte le chicche che abbiamo raccolto per voi in vista della prossima progettazione? Eccole qui!

Budget e rendicontazione dei progetti europei (1)

P.S. Se hai già un’idea per un progetto Erasmus+, ma non sai quale webform compilare, leggi il nostro approfondimento sulle Azioni Chiave (in inglese KA, cioè Key Action)

1. Partenariato strategico: per l’innovazione o per lo scambio di buone pratiche?

Partenariato strategico progetto erasmus+

E’ una scelta tanto difficile quanto fondamentale: “Quale delle due linee è quella adatta a
finanziare la nostra idea?”
Per saperlo occorre prima di tutto capire la differenza tra i tipi di
Partenariato Strategico.

Cominciamo con il comprendere un aspetto essenziale: che cosa si intende con “innovazione” in un bando Erasmus Plus?

Dobbiamo pensare che un partenariato strategico per l’innovazione si sviluppa a partire dal rilevamento di un bisogno formativo che non può essere soddisfatto, allo stato attuale, da nessuna proposta educativa esistente.

L’evidenza di questo bisogno formativo emerge da una ricerca di contesto, che va condotta prima di iniziare a definire qualsiasi proposta progettuale. La ricerca, infatti, sia essa compilativa o basata su interviste, questionari o focus group, ci permette di raccogliere dati in grado di dimostrare che esiste un bisogno reale da soddisfare.

A partire da questo bisogno, occorre porsi degli obiettivi, i quali verranno raggiunti attraverso un prodotto tangibile, realizzato e diffuso mediante le attività del nostro progetto.

Questo prodotto tangibile viene chiamato tecnicamente Intellectual Output e può essere, ad esempio, un nuovo percorso formativo finalizzato allo sviluppo di una figura professionale non ancora riconosciuta, di cui abbiamo rilevato la necessità sul mercato conducendo un sondaggio con le imprese.

A grandi linee il processo di sviluppo di un Intellectual Output dovrebbe prevedere le seguenti fasi:

  • Rilevamento del bisogno sul mercato di una figura professionale capace di svolgere determinate mansioni;
  • Definizione delle conoscenze e delle competenze che questa figura deve possedere;
  • Ideazione di un percorso formativo ad hoc per trasferire quelle conoscenze e competenze;
  • Implementazione, sperimentazione e validazione della proposta formativa (corso pilota);
  • Mettere a sistema la proposta formativa, grazie alle fasi di disseminazione e adozione (parte di altre realtà al di fuori del partenariato) dell’Intellectual Output e allo sviluppo di nuove politiche da parte delle istituzioni pubbliche che ne assicureranno la sostenibilità e continuità oltre il termine del progetto.

Insomma, per capire se il nostro progetto va inserito in un partenariato strategico per l’innovazione dobbiamo chiederci: “Sto proponendo qualcosa di nuovo in grado di soddisfare un bisogno formativo reale a cui niente di esistente è in grado di rispondere?”

Se la risposta è “sì”, allora abbiamo in cantiere un’innovazione!

Attenzione!

Si parla di innovazione anche nel caso di trasferimento e adattamento di un’idea formativa esistente in un dato contesto nazionale a un altro contesto in cui non sia ancora stata introdotta. E’ comunque fondamentale che vengano rilevate le differenze tra i due contesti in termini di bisogni e che vengano apportate le dovute modifiche.

Lo scambio di buone pratiche, invece, non prevede lo sviluppo di un Intellectual Output, ma mira ad un arricchimento reciproco tra i partner di progetto che può portare alla nascita di nuove idee e alla proposta, in un momento successivo, di un progetto Erasmus Plus Partenariato Strategico per l’innovazione.

Se non ci sentiamo ancora abbastanza sicuri per sviluppare un’innovazione, cominciamo con lo scambio di buone pratiche: permette di gettare le basi di un partenariato solido e di potenziare la nostra organizzazione raccogliendo spunti interessanti da altre realtà internazionali.

2. Selezione delle priorità

La Commissione ha definito 17 priorità per il nuovo bando Erasmus+ 2020 IFP, ma per il contesto nazionale italiano alcune sono più importanti:

Priorità orizzontali di rilevanza nazionale

  • Sostegno alle priorità per tutti di acquisire e sviluppare competenze chiave, incluse le abilità di base
  • Inclusione sociale
  • Obiettivi ambientali e di clima
  • Trasparenza e riconoscimento delle competenze e delle qualifiche

Priorità settoriali di rilevanza nazionale

  • Apprendimento basato sul lavoro in tutte le sue forme
  • Qualità dell’IFP
  • Accesso di tutti alla formazione e alle qualifiche attraverso l’IFP continua
  • Competenze chiave nell’IFP iniziale e continua
  • Sviluppo professionale iniziale e continuo di insegnanti, formatori e mentori dell’IFP

ATTENZIONE!

  • Se presento un progetto solo su una priorità orizzontale NON vengo penalizzato
  • Se presento un progetto solo su una priorità settoriale NON vengo penalizzato

Possiamo, quindi, decidere di sviluppare:

  • un progetto settoriale, in un solo ambito educativo, orientato a una singola priorità orizzontale;
  • un progetto settoriale, in un solo ambito educativo, orientato a una singola priorità settoriale;
  • un progetto transettoriale, che impatti più ambiti educativi diversi. In questo caso sarà necessario indicare una priorità specifica per ogni ambito coinvolto.

Quanto è stato utile questo contenuto?

/ 5.

La redazione di Prodos Academy
La redazione di Prodos Academyhttps://www.prodosacademy.com/
Prodos Academy è la piattaforma didattica per la formazione e l’aggiornamento nel settore dell’europrogettazione. Nata nel 2016 dalla sinergia tra Prodos Consulting e Obiettivo Europa, è il frutto del lavoro di professionisti con esperienza pluridecennale in finanziamenti europei e formazione, pronti a condividere con te passione e competenza.

Naviga tra le categorie

La nostra Community

Scarica la Guida in PDF

5 consigli utili per scrivere un progetto Erasmus+ KA2 - Partenariato Strategico.

Hai bisogno di assistenza per scrivere un progetto?

Contatta gli esperti di Prodos Consulting.

Tecniche di progettazione, news, consigli di docenti esperti, inviti ad eventi esclusivi.
ISCRIVITI
close-image