Bandi in scadenza

I contenuti della pagina sono aggiornati tenuto conto dell’estensione dell’emergenza sanitaria da COVID-19

Il 2020 si apre con un bel po’ di opportunità interessanti per realizzare le vostre idee progettuali e, come sempre, noi di Prodos ci teniamo a tenervi sul pezzo!

A questo proposito abbiamo preparato un riepilogo di tutti i bandi in scadenza nei prossimi mesi.

Ogni link alle singole call vi reindirizzerà alla relativa scheda riassuntiva e tradotta in italiano disponibile sul portale Obiettivo Europa dietro registrazione gratuita. Per visualizzare tutti i dettagli è necessario procedere all’abbonamento.

Volete saperne di più su Erasmus+, Justice, REC, AMIF, EaSI
ed Europa per i Cittadini?

ERASMUS+

Il programma di finanziamento per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport in Europa, con un bilancio di 14,7 miliardi di euro, dà agli europei l’opportunità di studiare, formarsi, acquisire esperienza e fare volontariato all’estero.

Quali sono gli obiettivi?

  • Ridurre la disoccupazione
  • Promuovere la formazione degli adulti
  • Incoraggiare i giovani a partecipare alla vita democratica in Europa
  • Sostenere l’innovazione, la collaborazione e le riforme
  • Ridurre l’abbandono scolastico
  • Promuovere la collaborazione e la mobilità con i paesi partner dell’UE

Sì, avete capito bene! NON È RIVOLTO SOLO A STUDENTI UNIVERSITARI!

I destinatari di un progetto Erasmus possono essere ragazzi e adulti con fabbisogni formativi molto vari.

Bandi Erasmus

JUSTICE

Il Programma Justice contribuisce allo sviluppo di uno spazio europeo di giustizia basato sulla fiducia e sul riconoscimento reciproco.

Promuove:

  • la cooperazione giudiziaria in materia civile e penale
  • la formazione giudiziaria al fine di diffondere una cultura giuridica comune
  • l’accesso effettivo alla giustizia in Europa
  • la prevenzione della criminalità

Bandi Justice

REC – Rights, Equality and Citizenship

Il programma REC contribuisce allo sviluppo di un’area in cui sono promossi e tutelati l’uguaglianza e i diritti delle persone, così come sanciti dalla Dichiarazione universale dei diritti umani e dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea.

I suoi 9 obiettivi specifici sono:

  1. Promuovere la non discriminazione
  2. Combattere il razzismo, la xenofobia, l’omofobia e altre forme di intolleranza
  3. Promuovere i diritti delle persone con disabilità
  4. Promuovere la parità tra donne e uomini e l’integrazione della dimensione di genere
  5. Prevenire la violenza contro i bambini, i giovani, le donne e altri gruppi a rischio (Daphne)
  6. Promuovere i diritti del bambino
  7. Garantire il massimo livello di protezione dei dati
  8. Promuovere i diritti derivanti dalla cittadinanza dell’Unione
  9. Far valere i diritti dei consumatori

Bandi REC:

COSME (COmpetitiveness of enterprises and Small and Medium-sized Enterprises)

COSME, è un programma pensato per il tessuto produttivo e per la competitività delle imprese. Si propone di promuovere l’attività delle imprese e l’imprenditoria in Europa, con particolare riferimento alle piccole e medie imprese.

COSME migliora l’accesso ai finanziamenti destinati alle PMI sotto forma di capitali. Si pensi in particolare alle azioni destinate ad avvicinare il mondo dell’economia reale a quello dell’economia finanziaria.

AMIF (Asylum, Migration and Integration Fund)

Il Fondo Asilo, migrazione e integrazione (AMIF) promuove la gestione efficiente dei flussi migratori e l’attuazione, il rafforzamento e lo sviluppo di un approccio comune dell’Unione in materia di asilo e immigrazione.

Contribuisce al raggiungimento di quattro obiettivi specifici:

  1. Asilo: rafforzamento e sviluppo del sistema europeo comune di asilo, garantendo che la legislazione dell’UE in questo campo sia applicata in modo efficiente e uniforme;
  2. Migrazione legale e integrazione: sostenere la migrazione legale verso gli Stati dell’UE in linea con le esigenze del mercato del lavoro e promuovere l’effettiva integrazione dei cittadini di paesi terzi;
  3. Ritorno: potenziamento di strategie di rimpatrio giuste ed efficaci, che contribuiscano a combattere la migrazione irregolare, con particolare attenzione alla sostenibilità e all’efficacia del processo di rimpatrio;
  4. Solidarietà: assicurarsi che gli Stati dell’UE più colpiti dai flussi migratori possano contare sulla solidarietà degli altri Stati dell’UE.

Bandi AMIF

[ In attesa dei nuovi bandi…]

EaSI (Employment and Social Innovation)

E’ il programma per l’occupazione e l’innovazione sociale, uno strumento finanziario che punta a promuovere un elevato livello di occupazione sostenibile e di qualità, garantire una protezione sociale adeguata e dignitosa, combattere l’emarginazione e la povertà e migliorare le condizioni di lavoro.

Gli obiettivi di EaSI sono:

  • Rafforzare il coordinamento europeo nei settori dell’occupazione e dell’integrazione
  • Sostenere i sistemi di protezione sociale e le politiche per il mercato del lavoro
  • Modernizzare la legislazione europea e garantirne l’effettiva applicazione
  • Promuovere la mobilità geografica sviluppando un mercato del lavoro aperto
  • Migliorare la disponibilità dei microfinanziamenti a favore delle categorie vulnerabili

E’ costituito da 3 Assi:

  1. Asse PROGRESS per la modernizzazione delle politiche sociali e del lavoro
  2. Asse EURES per la mobilità professionale europea
  3. Asse MICROFINANZA per l’imprenditoria social

Bandi EaSI:

Europe for Citizens

L’obiettivo del programma Europa per i cittadini è di contribuire alla comprensione da parte dei cittadini dell’UE, della sua storia e diversità e di incoraggiare la partecipazione democratica dei cittadini a livello dell’UE.

Bandi Europe for Citizens:

Europa Creativa

Europa Creativa è il programma di finanziamento dell’UE dedicato al settore audiovisivo, culturale e creativo. Incoraggia le organizzazioni a operare internazionalmente, a raggiungere nuovi pubblici e a integrare l’arte e la cultura con il digitale, contribuendo in questo modo a salvaguardare la diversità culturale e linguistica dell’EU.

Bandi Europa Creativa:

Programma PRIMA

Il programma PRIMA  è una iniziativa di ricerca ed innovazione congiunta che coinvolge 11 Paesi UE (Croazia, Cipro, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Malta, Portogallo, Slovenia e Spagna) e 8 Paesi extra UE del bacino del Mediterraneo (Algeria, Egitto, Giordania, Israele, Giordania, Libano, Marocco, Tunisia e Turchia).

L’obiettivo è quello di sviluppare soluzioni innovative nell’area mediterranea nel settore dell’approvvigionamento idrico e dei sistemi alimentari, promuovendo al contempo un loro utilizzo da parte degli operatori del settore, per una produzione agro-alimentare sostenibile nell’intera regione.

Bandi Prima:

LIFE

Programma di finanziamento della Commissione Europea dedicato alla tutela dell’ambiente e all’azione per il clima. I progetti LIFE si dividono in diverse categorie. Innanzitutto c’è la grande famiglia dei progetti Life Tradizionali che possono avere quattro diversi approcci: Migliori pratiche, Dimostrativi, Pilota e Comunicazione e sensibilizzazione .

Bandi LIFE

Tre consigli pratici per la definizione di una proposta progettuale

1) Leggete attentamente il bando e capite prima di tutto quali sono le priorità e gli obiettivi dello stesso.

E’ fondamentale che gli obiettivi del vostro progetto siano in linea con quelli del bando e del programma di finanziamento in generale. Ricordate, inoltre che per strutturare una proposta di progetto coerente ed effettivamente realizzabile è necessario strutturare un quadro logico con obiettivi generali, obiettivi specifici, risultati attesi, attività e indicatori ben definiti.

A questo proposito potrebbe esservi utile la nostra pillola di progettazione “Il Quadro Logico”.

2) Tenete bene a mente che un progetto, per essere vincente, deve mirare a risolvere un problema o a soddisfare un bisogno reale.

Per questo è necessario effettuare prima di tutto un’analisi del contesto: una volta individuato un problema/bisogno, sarà un gioco da ragazzi definire obiettivi, risultati attesi e attività.

Ecco una piccola chicca sul “Project Cycle Management” per aiutarvi a capire bene tutte le fasi di definizione e gestione del progetto.

3) Ricordate di costruire un partenariato equilibrato sia in termini geografici (organizzazioni provenienti da paesi diversi e ben distribuiti sul territorio europeo) che tecnici.

In genere un partenariato deve essere formato da almeno 3 organizzazioni da 3 diversi Paesi; inoltre, i partner devono essere selezionati in base alle competenze e all’esperienza nel settore di riferimento del progetto (istruzione e formazione, giustizia, immigrazione, ecc.).

A questo proposito vi suggeriamo di dare un’occhiata alla nostra pillola di progettazione “Il partenariato in un progetto europeo”.

Rimani aggiornato: iscriviti al nostro servizio informativo!