fbpx
budget e rendicontazione
20 settembre 2017
Il budget dei progetti europei: consigli pratici per la compilazione

Il budget ha un ruolo fondamentale nel convincere i valutatori sulla validità del finanziamento richiesto e per tale ragione è una parte essenziale della candidatura a cui è necessario prestare particolare attenzione.

Scopri il corso Budget e rendicontazione dei progetti europei

 

Ecco 8 consigli pratici da tenere a mente mentre si predispone un budget di progetto:

 

  1. Leggete attentamente le linee guida

Quando si costruisce un budget per un progetto ci si riferisce unicamente ai costi ammissibili che sono sempre elencati nel bando di riferimento o nelle linee guida allegate al bando.

  1. Verificate i limiti % delle macrovoci di spesa

Vi son alcuni bandi che pongono dei limiti percentuali ad alcune macro-voci di spesa (ad es. spesso per il costo del personale non può superare una percentuale del totale dei costi eleggibili).

  1. Inserite solo costi facili da rendicontare

Qualsiasi tipo di spesa che si prevede di sostenere deve essere documentabile attraverso fatture, ricevute, buste paga, scontrini, biglietti, etc. Evitate quindi costi di natura forfettaria o costi troppo difficili da dimostrare.

  1. Mantenete coerenza tra attività e costi

Ci deve sempre essere precisa correlazione tra i costi e le attività del progetto. Inserite le voci di spesa facendo in modo che dai costi si evincano chiaramente le attività di progetto (ad es. nel caso in cui il titolo dell’attività 2 del progetto sia “realizzazione di un corso di formazione sui diritti dei migranti” l’eventuale costo per l’affitto della location potrà essere definito “affitto sala per corso di formazione sui diritti dei migranti – attività 2”).

  1. Utilizzate la logica del “massimo risultato con il minimo mezzo”.

Considerate che sarà valutata la capacità di massimizzare il risultato di un costo e non la logica del risparmio. Attenzione: risparmiare su un costo finanziato è, a volte, penalizzante perché può dimostrare poca capacità previsionale.

  1. Coinvolgete sempre i Partner nella valutazione dei costi

Non potete sapere quanto costa un loro dipendente se non sono loro a dirvelo. Esplicitate sempre il tipo di spesa che intendete inserire, anche a costo di ripeterlo: vi sono, ad esempio, alcuni enti che incorporano come “dipendenti” anche coloro che emettono fattura e questi non possono essere considerati come costo del personale.

  1. Fate attenzione all’I.V.A.

In linea generale, tutti i costi del budget possono essere comprensivi di IVA, solo nel caso in cui per chi sostiene la spesa l’IVA sia un costo (non venga, quindi, recuperata).

  1. Distribuite equamente il budget tra i partner

Pur tenendo conto dei diversi ruoli e competenze dei singoli partner, delle diverse disponibilità finanziarie e dell’entità dei risultati attesi da ciascuno di loro, l’attribuzione del budget tra i partner deve avvenire secondo un criterio il più equo possibile.

Sul sito della Commissione Europea sono disponibili i dati relativi all’impegno finanziario destinato dall’UE ad ogni singolo programma per il periodo 2014-2020.

 


Nella sezione Strumenti di progettazione di Prodos Academy puoi consultare le guide al bilancio UE 2014-2020.

 

Scopri qui il catalogo dei corsi online

 

Leggi anche:

Conosci la lingua dell’europrogettazione?

Progetti europei: mini-guida alla disseminazione dei risultati

 

Rimani aggiornato: Iscriviti alla nostra newsletter 

La Redazione di Prodos Academy


 

Notizie Correlate